Anatole Pierre Fuksas, PhD

Reviews

* Lucia Lazzerini, Un hapax di Peire Vidal (XV 36): «danca», «Echi di memoria. Scritti di varia filologia, critica e linguistica in ricordo di Giorgio Chiarini», Firenze 1998, pp. 61-74, in «Critica del testo» II/3 (1999), p. 1138.

* Mario Mancini, «Sevals pantaisan».Sogni e visioni in Flamenca, «Filologia Romanza e Cultura Medievale. Studi in onore di Elio Melli», Alessandria 1988, pp. 451-469, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1146-1147.

* Daniele Barca, Conservazione e degenerazione dei canoni lirici della canso e della fin’amor in alcune novas provenzali, «Filologia Romanza e Cultura Medievale. Studi in onore di Elio Melli», Alessandria 1988, pp. 1147-1149, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1147-1149.

* Andrea Fassò, La cortesia di Dante, «Filologia Romanza e Cultura Medievale. Studi in onore di Elio Melli», Alessandria 1988, pp. 1196-1197, in «Critica del testo» II/3 (1999), pp. 1196-1197.

* G. Brugnoli, Piso-pisello, «Studi Mediolatini e Volgari» 43 (1997), pp. 29-33, in «Critica del testo» III/3 (2000), pp. 1131-1133.

* M. C. Gérard-Zai, La forme dialogique dans Les Novas de Papagay occitanes, «Il genere ‘tenzone’ nelle letterature romanze delle origini», a cura di M. Pedroni e A. Stuble, Ravenna, Longo Editore, 1999, in ««ritica del testo» III/3 (2000), pp. 1155-1157.

* M. G. Capusso, La novella allegorica di Peire Guilhem, «Studi Mediolatini e volgari» XLIII (1997), pp. 35-130, in «Critica del testo» III/3 (2000), pp. 1157-1158.

* Raimon Vidal, Il Castiagilos e i testi lirici, a cura di G. Tavani, Milano-Trento, Luni, 1999, in «Critica del testo» III/3 (2000), pp. 1158-1159.

* S. De Laude, Artù re dei morti e Andrea Cappellano, «Paragone. Letteratura» III s.; LI (2000), pp. 102-116, in «Critica del testo» V/3 (2002), pp. 793-794.

* F. Benozzo, La dea celtica dei trovatori, «le letterature romanze del medioevo: testi, storia, intersezioni» Atti del V convegno internazionale della Società Italiana di Filologia Romanza (Roma 23-25 ottobre 1997, a c. di A. Pioletti, Catanzaro, Rubbettino, 2000, pp. 269-280, in «Critica del testo» V/3 (2002), p. 809.

* A. Fassò, La diffrazione e le fate (Guglielmo IX Ben vuelh que sapchon li pluzor), «le letterature romanze del medioevo: testi, storia, intersezioni» Atti del V convegno internazionale della Società Italiana di Filologia Romanza (Roma 23-25 ottobre 1997, a c. di A. Pioletti, Catanzaro, Rubbettino, 2000, pp. 239-268, in «Critica del testo» V/3 (2002), pp. 811-812.

* A. Fassò, «Donare» e «Domneare»? La generosità di Guglielmo IX, Studi in Onore di Bruno Panvini promossi da M. Pagano, A. Pioletti, F. Salmeri, M. Spampinato, a c. di G. Lalomia, «Syculorum Gymnasium. Rassegna della Facoltà» di Lettere e Filosofia dell’Università di Catania», n. s., LIII (2000), pp 207-214, , in «Critica del testo» V/3 (2002), pp. 812-813.

* M. Virdis, Opacità e trasparenza nella Rose di jean Renart, Il segreto. Atti del convegno di studi (Cagliari, 1-4 aprile 1999), a c. di U. Floris e M. Virdis, roma, Bulzoni, 2000, pp. 177-195, in «Critica del testo» V/3 (2002), pp. 837-838.

* M. L. Meneghetti, Uc e gli altri. Sulla paternità delle biografie trobadoriche, Il racconto nel medioevo romanzo. Atti del Convegno. Bologna 23-24 ottobre 2000. Con altri contributi di filologia romanza («Quaderni di Filologia Romanza» 15, 2001), pp. 147-162.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: